Le Poesie di Guido Genovesi

L’ultima Tassa di Guido Genovesi

today23 Febbraio 2018

Sfondo
share close

Il duemila e poi diciotto
È iniziato un po’ in salita,
È partito assai col botto
Festeggiando il carovita.

Senza esser dichiarate
E mettendoci alle strette
Sono subito aumentate
Di gas e luce le bollette.

Ed allora aumento anch’io,
Direi non hanno tutti i torti
Se anche lor vogliono il fio,
Ossia pedaggi e trasporti.

Noi siam forse più coglioni?
Anche a noi un po’ di palanche,
Han detto le assicurazioni
E a seguir pure le banche.

E si potevano ignorare
Le prestazioni e gli onorari?
Ci si poteva poi scordare
Di tutti i ticket sanitari?

Ma non finiscon le batoste,
Non sono certo stati muti
Sia i servizi delle poste
Sia gli amatissimi rifiuti.

Invece a me non tocca niente?
A bofonchiare è la benzina,
Ad anno nuovo è ricorrente
Che ci sia una stangatina.

Ma per tutti il grande smacco
Di quest’anno che ben non butta
È l’acquisto del biosacco
Se comprar tu vuoi la frutta.

Alla frutta ci siam davvero,
Manca ormai una sola legge
E per me è un gran pensiero:
Tassare anche le scorregge!

Scritto da: Andrea Secci

Rate it

Articolo precedente

Notizie di Musica

Fiorella Mannoia a New York

Dopo un anno di live in Italia e in Europa, "Combattente il tour" di Fiorella Mannoia sbarca a New York. Domani, 23 febbraio, la rossa interprete sarà per la prima volta al Town Hall di Broadway per il live n. 101, un ultimo evento speciale con il quale Fiorella saluterà il suo pubblico, dopodiché si fermerà per dedicarsi ai suoi progetti futuri.

today23 Febbraio 2018


0%