This Day in Music

Il 21 marzo 1999: Roberto Benigni si aggiudica tre oscar con la “Vita è Bella”

today20 Marzo 2014

Sfondo
share close

Il 21 marzo 1999, durante la 71° notte degli Oscar, al Dorothy Chandler Pavilion di Los Angeles, c’è Roberto Benigni in sala. La conduttrice della serata è l’attrice statunitense Whoopi Goldberg. E’ un trionfo per il cinema italiano, grazie alle tre statuette portate a casa da “La vita è bella”.
Il film si aggiudica i riconoscimenti come “miglior film straniero”, “miglior attore protagonista” (lo stesso Benigni) e “miglior colonna sonora drammatica” ( di Nicola Piovani).

Benigni è il primo attore non di lingua inglese a vincere nella categoria maschile, ed il terzo di tutti i tempi in assoluto dopo Anna Magnani e Sophia Loren. Proprio la Loren lo premia in questa occasione speciale; al grido “Roberto!”, l’attrice, visibilmente emozionata, chiama sul palco il comico toscano che ha regalato uno degli show più memorabili nella storia degli Oscar, alzandosi in piedi e raggiungendo il palco “camminando” sugli schienali delle poltrone della sala, stringendo le mani a divertiti ospiti, tra i quali Steven Spielberg, gettando la sala nello scompiglio prima di iniziare un discorso di ringraziamento in uno stentato inglese.

{youtube} fKZ7MS3wsKs{/youtube}

Scritto da: Andrea Secci

Rate it

Articolo precedente

Notizie di Musica

Caparezza, nuovo singolo dal 21 marzo

Arriva domani in radio e negli store digitali, il nuovo singolo di Caparezza "Non me lo posso permettere". Il brano anticipa l'uscita del nuovo album "Museica", che sarà pubblicato da Universal Music il 22 aprile. "Non me lo posso permettere - racconta Caparezza - è un brano ispirato ai "Tre studi di Lucian Freud", un trittico del pittore irlandese Francis Bacon".

today20 Marzo 2014

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


0%