Tutte le foto degli eventi di Radio Nostalgia

FARE PUBBLICITA’. Scegliere la RADIO. Ecco perché.

today18 Novembre 2016 1

Sfondo
share close

Le aziende che la usano e la sanno sfruttare in modo efficace ed efficiente sono molto soddisfatte della pubblicità radiofonica.

Le attività che invece fanno pubblicità “a casaccio” , tanto per fare , finiscono con il buttare via i loro soldi e essere scontenti dei risultati, con la diretta conseguenza di perdere fiducia nel mezzo radio e rafforzare l’idea che “la radio non funziona”.

Vi svelo un segreto: la radio funziona, e funziona alla grande.

Nel 2015 la radio è cresciuta, secondo le indagini Nielsen, più di ogni altro mezzo. La radio piace e porta buoni risultati se pianificata con intelligenza e se la creatività va di pari passo con gli obiettivi di marketing dell’azienda che investe.

Il 2016 sta per concludersi e i dati sugli ascolti del mezzo non deludono, così come gli investimenti pubblicitari (nel periodo Gennaio – Agosto 2016 si è registrato un incremento del 1,3% rispetto all’anno precedente).

La radio rimane quindi un’ottima scelta per quello che riguarda gli investimenti pubblicitari.
Vi riassumo il perché.
La radio è un mezzo credibile, è giovane, si ascolta sempre, si ascolta ovunque.

La radio è un media storico ma sempre attuale e in costante evoluzione.
Tutti ascoltano la radio, è un mezzo che ti segue ovunque e che ti può vendere ovunque.
E’ immediata: può raggiungere l’ascoltatore nel momento più vicino all’acquisto, per esempio in macchina mentre sta andando a fare shopping ma anche quando è davanti al computer e sta per fare un acquisto on line.
La radio è specializzata per target : potete selezionare le emittenti e i programmi più adatti e scegliere anche determinate aree geografiche di interesse , pianificando per esempio le radio locali.
La Radio fidelizza molto.. e il grado di fidelizzazione dell’ascoltatore è formidabile: gli ascoltatori rimangono sintonizzati sulle loro stazioni preferite e tendono a non cambiare frequenza neanche durante i break pubblicitari.
La Radio è coinvolgente: fa leva sull’immaginazione dell’ascoltatore, che in mancanza delle immagini sviluppa la percezione e la personalizzazione del messaggio.

Fare pubblicità è sempre importante per mantenere il proprio posizionamento sul mercato, e farlo con i mezzi giusti è fondamentale.

Ogni giorno più di 35milioni di persone scelgono di ascoltare la radio (dati Eurisko).
Radio Nostalgia conta circa 80.000 ascoltatori al giorno, il 57% sono responsabili di acquisto.

Fateci un pensierino, a questa RADIO.

Scritto da: Andrea Secci

Rate it

Articolo precedente

BEST CLASSICS

Skunk Anansie – Love Someone Else

Stacey’s got a brand new girl She likes to play with sugar ‘til it makes sweet pearls She likes to taste the danger Makes her feel complete You like to be the resonance between her feet But she don’t wanna listen anymore She won’t put on the pressure though you beg for more You’re like a viper in the night Her time running out before You’re ready to strikeShe makes […]

today17 Novembre 2016


0%