Notizie di Musica

Anche Annie Lennox canterà per il Papa al concerto di Natale

today14 Dicembre 2017

Sfondo
share close

Annie Lennox, che proprio il giorno di Natale compirà 63 anni, è una straordinaria interprete e musicista scozzese. Insieme a Dave Stewart è stata anima e voce degli Eurythmics, gruppo synth-pop tra i più significativi degli anni ’80 e ’90, arrivando a vendere oltre 80 milioni di dischi in tutto il mondo. La voce di Annie è da brividi, oltre all’innegabile dote di rendere unico ogni brano, il suo trasformismo e la sua capacità di stare sul palco, riempiendolo con la sola presenza, ne hanno fatto da sempre un’icona glamour e pop mondiale. Anche nella sua esperienza da solista, la Lennox ha mostrato di essere un’interprete raffinata ed elegante. Nella sua lunghissima carriera, l’artista ha ricevuto molti premi e onorificenze: otto Brit Awards, quattro Ivor Novello Awards, tre MTV Awards, quattro Grammy Awards, ventisei ASCAP Awards, un Golden Globe, un Oscar ed è stata appena nominata prima donna Cancelliere alla Glasgow Caledonian University. Annie Lennox è anche una donna molto attiva nella difesa dei diritti umani e ha condotto diverse battaglie a favore dell’aborto, dell’eutanasia e del riconoscimento dei diritti delle persone omosessuali. Temi che la Chiesa ha spesso contrastato e ci chiediamo se la cantante voglia approfittare della sua presenza al cospetto di Papa Francesco per chiedergli di rivedere le proprie posizioni a riguardo.

Il 25° Concerto di Natale in Vaticano si terrà il giorno 16 dicembre presso l’Aula Paolo VI. Oltre alla splendida voce di Annie Lennox sarà possibile ascoltare alcuni degli artisti italiani e internazionali più famosi del momento. Un’altra grande donna del rock si esibirà davanti al Pontefice: è Patti Smith, storica interprete di brani come “People have the power” e “Because the night”. Gli altri nomi degli artisti che si esibiranno con l’Orchestra Sinfonica Universale Italiana diretta da Renato Serio sono quelli di Noa, Joaquín Cortés, Alex Britti, Al Bano, Giò Di Tonno, Syria, Davide Merlini, Imany, Lola Ponce, Hevia, Enrico Ruggeri, Suor Cristina, Gigi D’Alessio, Andrea Griminelli, Fabio Armiliato, Cheryl Porter & Hallelujah Gospel SIngers, Art Voice Academy, il Piccolo Coro di Piazza Vittorio, il Presepe Vivente Storico del Comune di Vetralla, gli Zampognari di Scapoli. Il ricavato dei biglietti andrà alle due Fondazioni promotrici dell’evento: la Fondazione Scholas Occurrentes, creata da Papa Francesco quando era Arcivescovo di Buenos Aires, e la Fondazione Don Bosco nel mondo. Entrambe le Fondazioni portano avanti dei progetti legati al mondo digitale e della comunicazione: un progetto aiuta i bambini del Congo che lavorano come schiavi nelle miniere di coltan, un minerale utilizzato nei computer, un altro vuole educare i ragazzi a usare consapevolmente gli smartphone e gli altri strumenti di comunicazione digitale, per cercare di combattere il fenomeno del cyberbullismo.

Scritto da: Andrea Secci

Rate it

Articolo precedente

Notizie di Musica

Massive Attack per Umbria jazz estate

I Massive Attack saranno protagonisti dell'edizione estiva di Umbria Jazz. Si esibiranno infatti il 16 luglio a Perugia, all'arena Santa Giuliana. I Massive Attack, da sempre innovatori in campo musicale, hanno fondato il genere "trip hop" e vinto innumerevoli premi (i loro album Blue Line e Mezzanine sono stati inseriti da Rolling Stone fra i 500 album più belli di sempre). Hanno collaborando con artisti quali Madonna, Sinéad O'Connor, Burial, […]

today14 Dicembre 2017


0%