Apple lancia i nuovi iPad Pro con processore Silicon M2

Più veloci e con fotocamere di qualità. Prezzi fino a 3.000 euro

Come da precedenti indiscrezioni, Apple ha presentato il nuovo iPad Pro, alimentato dal processore Silicon M2 sviluppato internamente.

Il tablet offre una connettività più veloce grazie al supporto al Wi-Fi 6e ed ha una nuova esperienza di “hover” per Apple Pencil, ossia il pennino viene rilevato a un’altezza di 12 mm dal display, garantendo una maggior precisione e facilità d’uso.

Punto focale dell’iPad Pro sono le prestazioni fino al 15% più veloci rispetto all’M1 su iPad Pro, con Apple che afferma come la scheda grafica a bordo del dispositivo darà modo di ottenere prestazioni grafiche fino al 35% più veloci della generazione precedente del tablet di Cupertino.

L’azienda sottolinea che, combinate con le fotocamere del nuovo iPad Pro, l’hardware consente di supportare, per la prima volta su un iPad, l’acquisizione di video ProRes, al debutto sugli iPhone 13 Pro del 2021. Il nuovo iPad Pro è disponibile nelle versioni da 11 pollici e 12,9 pollici, in argento e grigio siderale con 128, 256, 512 gb, 1 o 2 terabyte di spazio di archiviazione. Si parte da 1.069 euro per l’11 pollici in solo Wi-Fi per arrivare ai 3.044 euro per il 12,9 pollici con 2 terabyte di memoria e supporto alla rete cellulare.

Apple ha aggiornato anche la linea di iPad, con un design a tutto schermo su un pannello da 10,9 pollici, più grande rispetto al precedente da 10.2 pollici. Il nuovo iPad è alimentato dal chip A14 Bionic, che offre prestazioni migliori e un’efficienza energetica ottimizzata. Le novità sono rappresentate da una fotocamera frontale ultragrandangolare da 12 megapixel situata lungo il bordo orizzontale e il tasto Touch ID spostato nel tasto superiore. Arriva anche la nuova Apple TV 4k, la più potente che la Mela abbia realizzato finora: “Offre il meglio di Apple sul grande schermo di casa” dicono da Cupertino.