Omaggio alla Regina dal mondo digitale tra Nft e monete

A pochi giorni dalla morte di Elisabetta II, il mondo del web che guarda agli Nft, le opere digitali accompagnate da un certificato di autenticità, è stato invaso da file grafici a tema Regina.

La piattaforma più popolare in quanto a vendita e acquisto di Nft, OpenSea, elenca migliaia di file che ritraggono in vario modo la sovrana, anche se poco più di una quarantina hanno generato un traffico importante, con scambi per 2,7 milioni di dollari in meno di 12 ore.

Tra le altre, la collezione “Rip The Queen Official” ingloba oltre 8.000 opere d’arte digitali, con gli acquirenti che possono scegliere tra diverse varianti di immagini della Regina. QueenE Dao vanta invece pezzi venduti a oltre 1.000 dollari ognuno, dopo che la media del suo mercato era inferiore ai 100 dollari per file. Crescono anche i i meme coin, le valute digitali con nomi legati alla Regina: Queen Elizabeth Inu, Save the Queen, Queen, QueenDoge, London Bridge is Down i principali.

Sulla base dei dati provenienti da Dex Screener, il meme coin Queen Elizabeth Inu sul sito di vendite PancakeSwap e basato sulla rete Binance, ha guadagnato il valore più alto in 24 ore con un rialzo del 28,50% a partire dal lancio del 9 settembre.

Il picco delle vendite di Nft segue un calo analizzato il mese scorso dal sito CryptoSlam, secondo cui le vendite totali sono aumentate a 730 milioni di dollari dai 650 milioni di dollari di luglio, sulla scia di un aumento dei prezzi di Ethereum all’inizio di agosto.