Musica in autunno, il ritorno di Tiziano Ferro e di Eros

Dopo la pausa estiva, che ha rallentato anche le uscite discografiche, da settembre si riparte con i nuovi lavori, da più o meno tempo in cantiere.

C’è chi come Tiziano Ferro si era portato avanti già dall’inizio dell’anno, annunciando il 1 gennaio l’uscita del suo nuovo disco a novembre (in tempo per finire anche sotto l’albero di Natale): l’11 uscirà Il Mondo è nostro, a distanza di 3 anni da “Accetto Miracoli” e sarà l’ottavo disco di inediti del cantautore di Latina che la prossima estate tornerà anche in tour negli stadi.

Ma prima di lui, molti gli artisti pronti con i nuovi lavori. Al ritorno dalle vacanze, ad attendere i fan – dopo quattro anni di silenzio discografico – c’è Eros Ramazzotti che ha ultimato “Battito Infinito”, in uscita il 16 settembre, in contemporanea con le prime date live annunciate.
Tra gli italiani, il 30 settembre è la volta di Manuel Agnelli che, lontano dagli Afterhours, ha messo in cantiere il suo lavoro solista, il primo in 27 anni di carriera: “Ama il prossimo tuo come te stesso”. Il Banco del Mutuo Soccorso, invece, celebra i 50 anni di attività e lo fa con l’ambizioso progetto “Orlando: Le forme dell’amore”, disponibile dal 23 settembre. Lo stesso giorno escono anche “Illusion”, sesto album in studio di Edda che contiene 11 brani inediti prodotti da Gianni Maroccolo, e “Volevo magia” dei Verdena, in arrivo dopo la recente pubblicazione di “America Latina, music inspired by the film”, realizzato per il film dei fratelli D’Innocenzo, e che mette così fine al lungo periodo di silenzio discografico che durava dal 2015 (anno di pubblicazione del progetto in due volumi “Endkadenz”). Renzo Rubino ha annunciato per ottobre la pubblicazione di Giocattoli Meravigliosi. Per la fine dell’anno, sono pronti a pubblicare Biagio Antonacci, Daniele Silvestri, Nesli, Fabrizio Moro, Nada. Da tempo sono attesi i Maneskin (che hanno annunciato musica nuova), ed è al lavoro anche Laura Pausini.
Non sono da meno gli artisti stranieri. I Muse il 26 agosto tornano con Will Of The People, nono album in studio, mentre i Red Hot Chili Peppers a sorpresa hanno annunciato per il 14 ottobre un secondo disco per il 2022: dopo Unlimited Love arriva così “Return of the Dream Canteen”, ancora prodotto da Rick Rubin. I Simple Minds, al loro diciottesimo lavoro in studio, il 21 ottobre rilasciano “Direction of The Heart”. Si sono portati avanti anche i Backstreet Boys che si sono dedicati al loro primo album natalizio ‘A very Backstreet Christmas’ (dal 14 ottobre). David Garrett rende omaggio, con Iconic (4 novembre) ai violinisti più leggendari del XX secolo con capolavori virtuosistici, melodie soul e duetti con Andrea Bocelli, Itzhak Perlman, Till Brönner e Cocomi. I 5 Seconds of Summer il 23 settembre presentano il loro quinto album “5SOS5”, mentre il guru della musica elettronica, Jean-Michel Jarre esce il 21 ottobre con “Oxymore”, 22/o disco in studio e ambizioso progetto fra suoni binaurali e metaverso. Si rivedono anche gli a-ha con “True North”, in uscita il 21 ottobre. Il 16 settembre Marcus Mumford, uno dei membri fondatori dei Mumford & Sons, gioca la carta solista con (self-titled).