Enrico Nigiotti, ferma al Verdi di Firenze il nuovo tour teatrale

Da “L’amore è” fino all’ultimo singolo “Notti di luna”. Enrico Nigiotti torna dal vivo e porta con sé i momenti più importanti del suo percorso artistico. لعبة القمار Dopo la tappa inaugurale nella sua Livorno, il cantautore toscano è in concerto lunedì 17 gennaio al Teatro Verdi di Firenze.

I biglietti (posti numerati da 23 a 40,25 euro, compresi diritti di prevendita) sono in prevendita sul sito www.bitconcerti.it, su www.ticketone.it (tel. 892.101) e nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804). Info tel. 055.667566 – 055.212320. Si recupera il concerto previsto in origine per il 4 maggio 2020 e più volte riprogrammato per l’emergenza Covid. Restano validi i biglietti acquistati per tutte le date.

Un spettacolo ricco di emozioni che Enrico Nigiotti vuole condividere con il suo pubblico, nell’ambito di un tour teatrale che nel mese di gennaio farà tappa in sette dei principali teatri italiani.
Sul palco l’artista sarà accompagnato da Fabiano Pagnozzi (pianoforte, hammond, cori e direzione musicale), Mattia Tedesco (chitarre), Antonio Galli (basso) e Marco Fuliano (batteria e cori).

Enrico Nigiotti si è sempre contraddistinto per il suo linguaggio immediato, impreziosito da un sound ricercato, rigorosamente strumentale e analogico. تعلم اسرار الروليت
Fra i suoi più grandi successi, “L’amore è” (certificato doppio platino e presentato alla 11ª edizione di X Factor), “Complici” feat. موقع ويليام هيل Gianna Nannini (certificato oro e fra i dieci brani più trasmessi in radio) e “Nonno Hollywood” (certificato oro).
Ha partecipato tre volte al Festival di Sanremo: nel 2015 nella categoria Giovani con “Qualcosa da decidere” e nella sezione Campioni nel 2019 con il brano “Nonno Hollywood”, con il quale si aggiudica il Premio Lunezia per Sanremo come miglior testo in gara, e nel 2020 con il brano “Baciami Adesso”, contenuta nel suo ultimo album “Nigio”, insieme al brano “L’Ora Dei Tramonti” impreziosito da alcuni versi scritti dal cantautore toscano e recitati da Giorgio Panariello.