Mercato smartwatch, +35% nel primo trimestre del 2021

Un terzo delle vendite ad Apple, Huawei e Samsung distanti

Apple mantiene il ruolo di leader nel mercato degli smartwatch, gli orologi connessi a internet. Il settore è cresciuto su base annua del 35% nel primo trimestre del 2021, secondo le ultime rilevazioni di Counterpoint Research, periodo nel quale la Mela ha registrato una crescita del 50%.

Dopo il lancio del Watch Series 6 lo scorso autunno, Apple ha visto salire la sua quota del 3% rispetto allo stesso trimestre del 2020, raggiungendo così il 33,5% del market share totale.

Stando al ‘Global Smartwatch Model Tracker’ di Counterpoint Research, anche Samsung ha visto crescere le spedizioni di smartwatch (+27%), in modo particolare Galaxy Watch 3 e Galaxy Watch Active, sebbene resti ancora parecchio indietro alla concorrente, con solo l’8% della fetta. Dal canto suo, Huawei ha continuato a perdere quote, passando dal 10,1% del primo trimestre del 2020 all’8,4% odierno. In termini di sistemi operativi per smartwatch , WatchOS di Apple vanta più di un terzo del mercato (33,5%), con un tasso che aumenta proporzionalmente alle vendite degli iPhone. Il sistema Wear OS di Google è solo al 3,9%, principalmente a causa della frammentazione che vige nel settore, dove quasi ogni brand usa una piattaforma proprietaria. A dividersi il 15,7% sono infatti Tizen OS, lo stesso Wear OS ma anche Fitbit, Amazfit e Huawei.

Con un recente annuncio alla I/O 2021, Google ha confermato che dalla metà di quest’anno, Wear OS ingloberà anche Tizen OS, dunque i prossimi Galaxy Watch di Samsung gireranno su tale software, abbandonando per il momento il progetto casalingo.

Commentando l’annuncio, il vicepresidente della divisione ricerche di Counterpoint, Neil Shah, ha affermato che si tratta di un’importante mossa per Google, con l’ambizione di consolidarsi una volta per tutte nel mercato dei dispositivi indossabili.