App ‘Dov’è’ di Apple adesso traccia anche gadget altre aziende

Esteso il Find My Network Accessory Program

Con un aggiornamento dell’app ‘Dov’è’ di Apple adesso è possibile localizzare su una mappa anche dispositivi non prodotti direttamente dall’azienda americana ma supportati dal suo Find My Network Accessory Program. Con un iPhone, iPad, iPod Touch o Mac basta entrare nell’applicazione Dov’è e aggiungere una serie di prodotti certificati.

I primi annunciati e compatibili sono le cuffie Soundform Freedom True Wireless Earbuds di Belkin, il nuovo Chipolo ONE Spot e le bici elettriche S3 e X3 di VanMoof. Nel corso dei prossimi mesi il numero di dispositivi verrà ampliato e la stessa Apple ha spiegato che tanti altri partner sono pronti ad aggiungere la funzionalità di localizzazione tramite aggiornamenti dei propri accessori. I prodotti approvati verranno aggiunti alla nuova tab ‘Accessori’ e presenteranno la dicitura “Works with Apple Find My”, così da poter identificare chiaramente la compatibilità con la rete e l’app Dov’è. Apple aveva annunciato la piattaforma ‘Trova il mio iPhone’ nel 2010.

Questa permetteva di conoscere la posizione del proprio smartphone, se smarrito, ed eventualmente cancellare i contenuti da remoto nel caso in cui fosse finito nelle mani di un malintenzionato. Negli anni, la compagnia ha ampliato il suo Find My Network Accessory Program, che oggi consente di rintracciare i dispositivi compatibili anche se privi di una connessione ad internet attiva, semplicemente incrociando i segnali Bluetooth che questi mandano con quelli degli altri presenti in un certo raggio di azione. In maniera anonima, tutti contribuiscono a creare una mappa con gli oggetti localizzati, che possono essere monitorati solo dai rispettivi proprietari.