Kim Kardashian divorzia dal marito Kanye West

Dopo mesi di rumors, la coppia conferma il divorzio imminente, che secondo le fonti più vicine, sarebbe «consensuale». Erano sposati da sette anni

È ufficiale: Kim Kardashian e Kanye West stanno divorziando. Una decisione, che secondo quanto riferisce People, sarebbe consensuale e confermata anche dal portavoce del tribunale di Los Angeles. Kim Kardashian ha ufficialmente chiesto la fine del matrimonio, venerdì scorso. Si conclude così la storia d’amore di una delle coppie più seguite e chiacchierate.

Da quando nel 2012 iniziarono ad incontrarsi per i primi appuntamenti, dopo che la star di Keeping Up with the Kardashians, chiese il divorzio dal marito di allora, il giocatore di basket Kris Humphries, dopo soli 72 giorni di matrimonio.

Alcuni mesi dopo, la neo coppia annunciò l’arrivo del primi figlio, North.

Sposati dal 2014, con la cover storica di Vogue: lei come prima star del reality, lui come primo rapper e insieme come prima coppia mista. Kim Kardashian e il rapper Kanye West sono oggi genitori di quattro figli: North, 7 1/2, Chicago 3, Saint 5, Psalm, quasi 2.  Le voci della loro crisi si rincorrevano da diverso tempo, confermate e smentite più volte da allontanamenti e reunion di famiglia.

L’ultimo la scorsa estate quando dopo un periodo separati, Kardashian e West hanno deciso di trascorrere un periodo insieme, soli, con i loro figli. Poi a fine gennaio la conferma della rottura definitiva, avvalorata dalla prima immagine del rapper americano, paparazzato all’aeroporto di Van Nuys, a Los Angeles, mentre scendeva dal suo aereo privato: «Ha lasciato il Wyoming ed è tornato in California», ha scritto Page Six, «senza Kim Kardashian».