WORLD RADIO DAY

Si celebra oggi il World Radio Day.
Ascoltare la radio fa bene a corpo e mente.

Il Nostro Andrea Secci, ci svela il perché.

C’è chi l’ascolta in macchina, chi sotto la doccia, altri persino mentre lavorano. Per alcuni fa da sottofondo durante l’intera giornata. Per i suoi fan di tutto il mondo l’appuntamento è per oggi, sabato 13 febbraio, giorno in cui si celebra il World Radio Day. Questa Giornata mondiale dedicata alla radio è stata istituita dall’UNESCO nel 2011.

La Radio: una compagna di vita

ANDREA SECCI speaker ed editore di RADIO NOSTALGIA

«La radio è la compagna di viaggio per eccellenza. La si ascolta al mattino quando si va a lavoro o si accompagnano i figli a scuola, o nel cosiddetto “drive time”, ovvero al rientro a casa, dopo le 18.

In pandemia è cambiata un po’ la fruizione: meno gente in macchina e più a casa, ma a differenza della televisione, la radio non si è mai fermata, sempre in diretta, al fianco dei suoi ascoltatori.

Abbiamo fatto compagnia anche a chi era in smart working, a chi lavorava negli ospedali, a chi stava impazzendo tra le mura domestiche. Il segreto? Sembra sempre che parli proprio a te.

È questa la magia, ed è per questo che già da bambino sognavo di fare la Radio. Ai miei amici che sognavano di fare il calciatore io dicevo: da grande farò la Radio», ha spiegato il nostro Andrea Secci, durante una diretta su Club House ieri sera.