EMPANADAS di Maria de La Paz

Siamo in quarantena e allora oltre ad ascoltare la musica di Radio Nostalgia il nostro chef Alessandro Bandoni si fa in tre.

Tre appuntamenti alla settimana con Pasticciando con il Bando.
Il Martedì e il Giovedì alle 10.30 con degli ospiti il Sabato con il suo socio Nicola del Nero.

La puntata di oggi vede protagonista Maria de La Paz – Chef dell’Osteria Unicorno Resort & Spa il Podere di Marfisa nel Lazio a Farnese in provincia di Viterbo.

EMPANADAS

Fatte con farina fioretto per polenta.

Ideali per recuperare tutto ciò che ci è rimasto di avanzi nel frigo. Semplici da fare e golose. Possono essere uno snack per aperitivo o un pasto completo.  Possiamo farle della misura che più ci piace. L’empanadas colombiane sono un cibo di strada molto popolare, si tratta di una sorta di piadina di mais piegata a metà, farcita con carne speziata e patate lesse che poi viene fritta. Ma potete farcirla con quello che più vi piace! Ed è 100% gluten free.

È un piatto tipico sudamericano. La farcitura, l’impasto e anche la cottura possono variare a seconda della regione o del paese dove vengono preparate.  C’è l’empanada messicana, colombiana, cilena, quella argentina o quella venezuelana, ma il concetto è molto simile.  

In Colombia,  la vendita di questo streetfood  si trova ovunque e le persone fanno la coda per comprarle ancora calde. 

Ancora oggi le empanadas è una fonte di sostentamento per i parroci e le loro chiese, i quali hanno spesso sempre una vendita di empanadas che aspetta i fedeli dopo la messa. 

RICETTA

Ingredienti per circa 20 empanadas

Per il ripieno

150 g. di carne da bollito macinata. 2 patate medie. 1 litro di brododi pollo o di carne.1 cipolla piccola.2/3 pomodori maturi. 2 uova sode.1 cucchiaino di cumino in polvere.1 punta di curcuma in polvere.1 spicchio di aglio.Sale q.b.

Per l’impasto1 tazza di farina di mais.2 cucchiai rasi di amido di manioca o amido di patate.1 tazza d’acqua tiepida1 punta di curcuma in polvere

Procedimento:



In un recipiente unite 2 tazze di farina di mais, 2 cucchiani di sale, 1 bicchiere di acqua tiepida e lavorate fino ad ottenere un impasto compatto.

Per il ripieno di carne: rosolate in padella mezza cipolla l’aglio e mezza carota, una volta dorate aggiungete la carne macinata (200 gr) e mezzo pomodoro tagliato a cubetti e gli aromi. Fatte rosolare poi continuate la cottura aggiungendo un po alla volta il brodo fino a farlo asciugare.  Una volta cotto togliete dal fuoco e lasciate raffreddare aggiungere al ripieno le patate bollite schiacciate o tagliate a dadini, le uova sode a dadini aggiustate di sale e pepe o perché no un pochino di peperoncino fresco.
Dall’impasto ricavate delle palline rotonde. Ponete la pallina in mezzo ad una carta di plastica (potete usare una busta di plastica, la carta argentata, o meglio ancora un sacchetto gelo) con l’aiuto di un tagliere o di un piatto schiacciate la pallina in modo da ottenere un disco. Aggiungete poco ripieno e chiudete il disco a mezza luna, aiutandovi sempre con la carta di plastica. Chiudete bene i bordi in modo che l’impasto non fuoriesca in cottura, e mettete a friggere in una padella piena di olio di semi.

Quando è dorata da un aparte giratela e lasciatela dorare dall’altro lato. Una volta pronta ponetela in un piatto con della carta assorbente e lasciatela raffreddare un pò.
Servite con una fetta di limone oppure della salsa piccante tipo ajì (una salsa piccante colombiana, fatta con pomodoro fresco, cipollotto e peperoncino tutto tagliato finemente ed una goccia di lime)

Buon Appetito

IL NOSTRO CHEF ALESSANDRO BANDONI

E’ il proprietario insieme a Nicola del Nero del “Ristorante Le Palme” di Marina di Carrara. 

Se vuoi conoscerli o mangiare da loro puoi prenotare un tavolo nel suo ristorante che si trova a pochi metri dalla spiaggia.

Tel 0585 63.05.08