Morta Elisabetta Imelio, bassista e fondatrice dei Prozac+

La musicista aveva 44 anni. Gian Maria Accusani, con cui aveva fondato anche i Sick Tamburo, quando si è ammalata di cancro nel 2015 ha scritto per lei ‘La fine della chemio’

È morta all’età di 44 anni Elisabetta Imelio, tra i fondatori, assieme a Gian Maria Accusani ed Eva Poles, del gruppo Prozac+. La musicista, residente a Pordenone, era malata da tempo ed è morta nella notte all’ospedale centro di riferimento oncologico di Aviano (Pordenone).

Fondati nel 1995, i Prozac+ hanno scalato le classifiche nel 1998 con l’album Acido Acida sfiorando le 200mila copie vendute. Nel 2018, per i 20 anni dalla pubblicazione di quell’album, il gruppo ha tenuto un concerto e sono state pubblicate due nuove edizioni in cd e lp in vinile. 

Imelio, bassista della band, nel 2007 aveva fondato con Accusani anche i Sick Tamburo. Nel 2015 Elisabetta si è ammalata di cancro al seno e Accusani aveva scritto per lei La fine della chemio, pubblicato nell’album Un giorno nuovo

Nel maggio 2018 i Sick Tamburo hanno pubblicato una nuova versione del singolo per un progetto benefico in cui hanno suonato al fianco di Jovanotti, Tre Allegri Ragazzi Morti, Manuel Agnelli, Samuel, Elisa, Meg, Lo Stato Sociale Pierpaolo Capovilla.