SAG Awards 2020 red carpet: vince l’effetto nostalgia

Jennifer Aniston in Dior saluta Brad Pitt. Ma sul tappeto rosso c’è anche la reunion di Beetlejuice

SAG Awards 2020. Il red carpet più “serioso” della award season. Insomma qui ci si dà un tono e il red carpet, salvo qualche strepitoso scivolone, sembra rispecchiare questo mood.

Grande protagonista è Jennifer Aniston, in Dior bianco saluta l’ex Brad Pitt con baci e grandi sorrisi sotto gli occhi di tutti. Tra le best dressed si piazza, anche stavolta, Charlize Theron.

Non abbiamo fatto in tempo a “dimenticare” i Golden Globes e a fare mente locale sulle nomination per gli Osca(che saranno il prossimo 9 febbraio), che ci ritroviamo già alle prese con un nuovo red carpet. A Los Angeles è tempo di Screen Actors Guild Awards, più noti come SAG AwardB. Giunti alla 26esima edizione, questi sono i premi che vengono consegnati da un vero e proprio sindacato degli attori. Neanche a rimarcarlo, si tratta di statuette molto importanti. E per questo sul tappeto rosso sono arrivate le star del momento, nominate o meno, con dei look decisamente di rilievo.

Al primo sguardo si tratta di un red carpet un po’ caotico: tanti colori, a contrastare tanto nero, pochi look che fanno gridare al colpo di genio e qualche immancabile paillettes piazzata qua e là. Qualche tendenza però riesce a farsi largo: per prima, il ritorno al satin, scelto in azzurro da Scarlett Johansson, blu/violetto da Renée Zellweger, in bianco da Jennifer Aniston.

Secondo trend da red carpet è invece l’abito a impero con gonna non a sbuffo, ma e-n-o-r-m-e, come quelle indossate da Nathalie Emmanuel, Lili Reinhart e Cynthia Erivo.