“Torneremo ancora”, l’ultima canzone di Franco Battiato

“Torneremo ancora” sarà l’ultimo album di Franco Battiato, come conferma il manager Franco Cattini. Il cantautore siciliano non sta bene, come hanno confermato anche durante la conferenza stampa di lancio del disco i suoi collaboratori. Conferenza in cui è stata confermata l’esistenza di un inedito scritto da Roberto Ferri

Torneremo ancora“, l’album dal vivo di Franco Battiato che contiene il prezioso inedito che dà il titolo al lavoro.

Una canzone poetica sul rapporto con ‘l’Alto”, per cui il Maestro siciliano ha curato arrangiamenti e archi e registrato la voce un paio di anni fa.

Il resto dell’album è composto da registrazioni tratte da concerti del 2017 con la Royal Philarmonic Orchestra. 

“Torneremo ancora” sarà l’ultimo album di Franco Battiato, come conferma il manager Franco Cattini. Il cantautore siciliano non sta bene, come si sa da tempo e come hanno confermato anche durante la conferenza stampa di lancio del disco i suoi collaboratori: “Non possiamo dire che sta male, ma non sta sufficiente bene per essere presente a parlare di questo nuovo progetto” sono state le parole per giustificare l’assenza dell’artista siciliano in conferenza stampa. Una conferenza stampa in cui sono state mandate in onda alcune immagini che ritraevano un Battiato molto stanco, talvolta seduto al mixer, che pareva discutere – l’audio era off – con i suoi collaboratori.

Le canzoni di Torneremo ancora

“Torneremo ancora” contiene 14 tra i brani più rappresentativi brani dell’opera del cantante, registrati durante le prove di alcuni concerti nel 2017 con la Royal Philharmonic Concert Orchestra, diretta dal Maestro Carlo Guaitoli. Nell’album si possono ascoltare: “Torneremo ancora”, “Come un cammello in una grondaia”, “Le sacre sinfonie del tempo”, “Lode all’inviolato”, “L’animale”, “Tiepido aprile”, “Povera patria”, “Te lo leggo negli occhi”, “Perduto amor”, “Prospettiva Nevsky”, “La cura”, “I treni di Tozeur”, “E ti vengo a cercare”, “Le nostre anime”, “L’era del cinghiale bianco”.