Tormentoni estivi con Bertè, Soler, Gabbani è sfida aperta

L’estate tarda ad arrivare ma come ogni anno a maggio si scaldano i motori della grande macchina musicale pronta a sfornare i tormentoni estivi che si daranno battaglia fino a settembre.

Il polso della situazione si avrà grazie agli streaming, ma anche al grande evento dedicato agli Oscar della musica che si svolgerà all’Arena di Verona il 4 e 5 giugno: i Music Awards. Anche quest’anno sarà molto intensa la battaglia e già i primi protagonisti hanno lanciato le loro hit.

Sul fronte internazionale Ed Sheeran e Justin Bieber con “I dont’ care” (già quasi undici milioni di streaming su Spotify in un solo giorno) ha dato il via alla sfida.

Dopo “Sofia”, “Libre”, “Yo contigo, tu conmigo” e “La cintura”, Alvaro Soler non poteva certo mancare. Ecco che è arrivata “La Libertad”, uno dei tre nuovi brani contenuti all’interno di “Mar de colores – Version Extendida”. Il nuovo singolo incoraggia a ballare contro ogni paura e a “correre verso la libertà”.

Piano piano va affermandosi anche “Calipso” di Charlie Charles con il vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo e tra i protagonisti di Eurovision Song Contest, Mahmood, al fianco di Sfera Ebbasta, Fabri Fibra Dardust.

Se lo scorso anno ha spopolato con “Non ti dico no” assieme ai Boomdabash, Loredana Bertè non molla il colpo e da regina dei tormentoni dell’estate 2018 ecco che lancia “Tequila e San Miguel”, un brano scritto per lei da Calcutta, Tommaso Paradiso e Takagi & Ketra, questi ultimi ne sono anche i produttori.

Da segnalare anche il grande ritorno di Francesco Gabbani, tra i protagonisti dell’estate 2017 con “Tra le granite e le granate”, che stavolta propone “E’ un’altra cosa”, brano scritto da Francesco Gabbani, Filippo Gabbani, Francesco Bianconi (Baustelle), Fabio Ilacqua e Luca Chiaravalli. Il singolo anticipa l’uscita del nuovo lavoro discografico che verrà pubblicato nel corso del 2019.

Sul fronte italiano è arrivato anche un’altro toscano Enrico Nigiotti con il nuovo inedito “Notturna”, in cui il cantautore attraverso parole semplici racconta l’emozione e l’amore di una notte di passione. “Notturna identifica quel lato sanguigno presente dentro ognuno di noi – spiega Enrico – quel desiderio che ti prende e che non riesci a trattenere… ‘Notturna’ ha il viso di uomo ma allo stesso tempo il viso di donna: siamo tutti noi”.

Poi c’è anche Chiara Galiazzo che con le sonorità di “Pioggia Viola” intraprende un nuovo percorso artistico, con lei c’è in duetto J-Ax. “Pioggia viola”è nata in un modo inusuale. – ha spiegato la cantante – Quel giorno di settembre sono entrata in studio e mi sono detta ‘ora scrivo una canzone che non pubblicherò mai’. Liberamente ispirata alla mia vita, reinterpretata in un modo sinceramente leggero e senza particolari sovrastrutture, ‘Pioggia viola’ è il mio primo passo per fare le cose grandi in piccolo”.

Non è finita qui. Nelle prossime settimane arriveranno tante altre sorprese e c’è da scommettere che i golden boys della produzione italiana Takagi & Ketra, dopo “L’esercito del selfie” e “Amore e Capoeira”, ne inventeranno un’altra delle loro tutta da ballare.