Da nipoti Jackson un controdocumentario

Risposta al discusso ‘Leaving Neverland’

I nipoti di Michael Jackson rispondono al discusso ‘Leaving Neverland’ con un contro documentario nel quale raccolgono testimonianze a difesa del re del pop per respingere le accuse di abusi sessuali contro minori.

La famiglia di Michael si è affidata ad un filmato della durata di trenta minuti, pubblicato su YouTube. Si intitola ‘Neverland Firsthand: Investigating the Michael Jackson Documentary’. Con la partecipazione del giornalista australiano Liam McEwan (che è anche il produttore), contiene interviste a Taj e Brandi Jackson, nipoti del musicista scomparso nel 2009.

Il documentario ripercorre le vicende processuali della star, che è sempre uscita assolta dalle accuse, e propone una lettura diversa delle vicende che hanno sollevato tanto scalpore mettendo in discussione la figura dell’artista e a rischio la sua eredità musicale.