È uscito ‘Angel’, un nuovo (finto) disco di Rihanna

È stato pubblicato nel weekend ed è composto di inediti e demo. Ovviamente, non è stato autorizzato

Rihanna sta per pubblicare nuova musica quest’anno – ma l’album che è apparso su iTunes e Apple Music durante il fine settimana non lo è.

Eppure, Angel, un disco non autorizzato pieno di brani inediti caricati da un tale “Fenty Fantasia” e diffusi rapidamente attraverso i social media, è stato così popolare tra gli ascoltatori che ha debuttato al numero 67 nella classifica mondiale degli album di iTunes. Era un vero album? Sì, ma no. Mentre Rihanna era davvero la cantante del disco, Angel sembrava contenere demo e alcune canzoni inedite che, secondo i fan di Rihanna, giravano su Internet in qualche modo dal 2009. In poche ore, l’album è scomparso da iTunes e Apple Music, in silenzio, come era apparso, e Apple non ha commentato la questione.

L’autore del leak, o finto leak, non è ancora stata rintracciato – ma la modalità di upload ricorda quello che è successo con gli album non autorizzati di Beyoncé e SZA che sono stati pubblicati sui servizi di streaming musicale a gennaio.

Le canzoni di Beyoncé sono state pubblicata con il nome di “Queen Carter” e SZA usava il soprannome “Sister Solana”. Gli insider dell’industria musicale dicono che la musica non autorizzata (rubata, falsa, non ufficiale o tutte e tre) è diventata dilagante su Internet da quando lo streaming è diventato la modalità dominante dell’ascolto della musica, a causa della quantità di musica che inonda continuamente i servizi e della mancanza di un sistema tecnologico di sicurezza di riconoscimento di musica non autentica.

“Questo genere di cose succede sempre”, ha detto a Rolling Stone Larry Miller, direttore del programma di business musicale della Steinhardt School of Music della New York University. “Le persone semplicemente non ne sentono parlare perché non succede sempre con i più grandi artisti del mondo. A causa dei cambiamenti nella distribuzione della musica e della tecnologia di distribuzione e consumo, questo tipo di leak, segreti o meno, è molto più probabile che accada più che mai”.