Lorenzo Baglioni – L’arome Secco Sè

Ciao, mi chiamo Marco
Ho 12 anni e mezzo e sono dislessico
Per me leggere un libro è più difficile
Che andare a nuoto in Messico
Mi piace molto Alice Lotti
In classe mia piace un po’ a tutti
E lei mezz’ora fa (mezz’ora fa)
Mi ha messo un biglietto nello zaino
L’ho letto a ricreazione e sarà per l’emozione
E un po’ per la dislessia
Che nel biglietto, a colpo d’occhio
Ho letto questa cosa qua
Eh già
Marco io l’arome non so secco sé
Ma te si devo davo in consufione e setno che
Il cuore bitte fa
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
L’arome secco sé
Non so se posso dire che ho capito
Proprio bene cosa dice
Mi tremano le mani
E sento che mi è andata quasi via la voce
Ma questo è un classico per me
Che quando leggo ad alta voce o piano
Non capisco e sembro strano e lei
Neanche lo sa (neanche lo sa)
L’ho letto in fretta
E le parole sue mi sono sembrate queste qua
Marco io l’arome non so secco sé
Ma te si devo davo in consufione e setno che
Il cuore bitte fa
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
L’arome secco sé
Che poi l’arome è l’amore
Adesso ho capito, era solo un errore
È che quando leggo mi perdo, anche spesso
È vero confesso, signor direttore
E inciampo e invento parole nuove
In consufione come il T9
E piove ma sorrido perché Alice a ricreazione
Mi ha lasciato un biglietto
E c’è scritto, leggoIo l’arome non so secco sé, anzi
Io l’amore non so che cos’è
Ma se ti vedo vado in confusione e sento che
Il cuore batte e fa
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
L’amore che cos’è
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
L’ arome secco sé