Ultimo – Colpa delle Favole

È colpa delle favole
Se tu non sei più con me
Se cammino per la strada quando
Una strada poi non c’è
Se non riesco ad esser grande
E mi innamoro in un privèe
Perché mi illudo che la gente
Sia di più di quel che è

È colpa delle favole
Se sorrido senza un senso
Se guardando il cielo vedo
Una faccia e poi ti penso
E non è colpa mia come dici tu
Se di notte sogno poco
Di giorno sognerò di più
E’ colpa delle cose che ho rimandato sempre
Per fare un po’ il buffone
Che poi il buffone a che mi serve
E vorrei solo esser stato
Un po’ meno assenteista
Per guardarti dentro gli occhi
E dirti amore adesso resta
Perché è colpa delle favole
Se la mia vita adesso è questa

È colpa delle regole
Io non le ho mai indossate
E ho vissuto con il peso di
Maestre e poi psicologi
Dicevano su cerca
Di non essere sbadato
Che la vita poi non torna
E se ti perdi sei fregato

È colpa delle notti
Dove la calma in me non c’era
E per averti avevo i sogni
E almeno li sembravi vera
E non è colpa mia
Come dici tu
E se di notte sogno poco
Di giorno sognerò di più

È colpa della musica
Che mi ha reso troppo astratto
Sono un raggio che dal sole
Non si lancia e resta al caldo
E rispondo alle paure
Che io non sono in questo corpo
Amore non è colpa della pioggia o delle nuvole
Se parlo poco sappi è solo
Colpa delle favole