Paola Turci – Questione di sguardi

Voglio solo che ti perda 
Non ti chiedo quanto resterai no 
Né promesse né ricordi 
Non è quello oh no, lo sai 
Un minuto per averti un saluto quando te 
Ne vai poi 
Quando passa questa notte 
Come un sogno passerai 
Che domani è tardi 
Che adesso è si 
Si per come mi parli
Tu perché siamo qui 
È questione di sguardi 
È, ah un attimo 
Così, così magnetico 
Così, così 
Senti come si colora 
Questa notte che poi 
Mai più 
Senti cosa si respira 
Vorrei dirti eh 
Vorrei che tu 
Non sarà per una sera 
Che domani ancora noi 
Che domani torni 
Che va bene così 
Tu per come mi parli 
Tu perché siamo qui 
È questione di sguardi 
È, ah.. un attimo 
Così, così lunatico 
Così, così fantastico 
Così, così
Nessuna resistenza 
Nessuna pietà 
Ci arrendiamo all’evidenza 
E alla voglia di libertà 
È un giorno di vacanza o cosa sarà 
Ma adesso vieni 
Adesso sono qua 
E’ questione di sguardi, o no o no 
Tu per come mi parli 
È questione di sguardi 
È, ah.. un attimo 
Così, così magnetico 
Così, così lunatico 
Così, così o no 
Che domani torni (domani torni) 
Che va bene così (va bene così) 
Che domani torni 
Che va bene così 
Si per come mi parli 
Tu perché siamo qui 
È questione di sguardi 
È un attimo così, così, così, così