Jovanotti – Salvami

I bianchi, I neri, la religione
Il pessimismo della ragione
La foto di gruppo, il primo giorno di scuola
Libertà di movimento, libertà di parola
Le otto principesse e I settecento nani
Le armi gli scudi, I diritti umani
I corvi che gracchiano “rivoluzione”
Però non see’è pietà e non see’è compassione
Il sangue si coagula sul pavimento
Si inceppa l’articolazione del movimento
La voce che balbetta la speranza che inciampa
La capra che crepa, la capra che campa
La giornalista scrittrice che ama la guerra
Perché le ricorda
Quando era giovane e bella
Amici e nemici, che comodità!
Villaggi di fango
Contro grandi città
Salvami salvati salvaci salviamoci
Salvali salvati salvami salviamoli
Salvami salvati salvaci salviamoci
Salvali salvati salvami salviamoli
Le reti I cancelli le zone rosse
Migliaia di croci milioni di fosse
La NATO, la Fao, le nazioni unite
Seimiliarditrecentomilioni di vite
Dignità dignità, una vita normale
L’indifferenza e il più grave peccato mortale
Il mercato mondiale il mercato rionale
La croce del sud e la Stella polare
Il nasdaq che crolla, il petrolio che sale
La borsa che scende, la borsa che sale
La storia ci insegna
Non see’è mai fine all’orrore
La vita ci insegna che vale solo l’amore