Biagio Antonacci – Mi fai stare bene

Da quando tu, sei scesa dentro me
Ho capito che non era bello niente, perché niente è come te
E tu, in un quadro di van gogh ti eri persa tra i sentieri
Ma dov’eri
Prima di toccare me
Da quando poi innamorati o no
Ho capito che eri come ti immaginavo
E che eri proprio te
Mi fai stare bene mi fai stare bene
E di stare bene non mi stanco mai
Mi fai stare bene, mi fai stare bene
Sembri l’alba di un mondo che siamo noi
Sciabadà
Ricordo che giocavi insieme a me mi parlavi di un
Amore misterioso ed io geloso poi di chi? Di me
E non mi accorgevo che
Ero già nei tuoi pensieri, e non capivo, non volevo, non lo so
Mi fai stare bene mi fai stare bene
Giocano i colori e non ti fermi mai
È bello ritornare, è bello per amore
In un giorno uguale non ti ho vista mai proprio mai
Proprio mai
Sciabadà
Mi fai stare bene mi fai stare bene
E di stare bene non mi stanco dai
Mi fai stare bene, mi fai stare bene
Meglio di cosi non sono stato mai
Mai e io ti tengo qua e io ti tengo qua