Cher, il 28 settembre esce Dancing Queen, nel quale reinterpreta tutte le hit della band

Chi non ballato sulle note degli Abba? Chi non ha cantato a squarciagola Mamma Mia o Dancing Queen? E Cher, la star Cher, non fa eccezione. “Amo da sempre gli Abba. Come si fa a non ricordare Waterloo, Mamma Mia o Dancing Queen… Ma la vera svolta nel mio rapporto con gli Abba è arrivata quando ho visto il film australiano Le nozze di Muriel (con gli Abba a far da colonna sonora, ndr). In quel momento li ho compresi davvero. Dopo ho visto il musical Mamma Mia a Broadway tre volte e ho amato tutto”.
Da lì, complice anche la sua recente partecipazione al film campione di incassi Mamma Mia! Here We Go Again nelle vesti della nonna di Sophie (“mi sono ricordata ancora una volta di quante canzoni bellissime e senza tempo abbia composto la band svedese”), è nata l’idea di realizzare un album completamente dedicato alle hit degli Abba, alle quali ha aggiunto il suo tocco inimitabile. Il 28 settembre arriva dunque Dancing Queen, anticipato dal singolo “Gimme! Gimme! Gimme! (A Man After Midnight)”.

Erano 5 anni, dall’ultimo lavoro Closer to the Truth, pubblicato a settembre 2013, che Cher non lavorava a qualcosa di nuovo. L’idea di Dancing Queen, ha raccontato, è venuta fuori una sera, mentre era a casa con il suo manager australiano. “Trovò che l’idea fosse brillante”. Il progetto ha preso il via con la registrazione di One of Us in camera da letto, ma poi il disco, che conta dieci brani, è stato registrato e prodotto tra Londra e Los Angeles con il collaboratore di sempre Mark Taylor, che aveva già lavorato sulla mega hit mondiale “Believe”, numero 1 in oltre 50 paesi.

“Le canzoni degli Abba sono molto più difficili da cantare di quello che uno può immaginare, molto più intricate, ma sono molto contenta di come sono venute. La gente ama gli Abba, ma non sono sicura che i loro brani vengano apprezzati a livello musicale”, ha però tenuto a precisare lei che però si è così tanto divertita a interpretarle che non esclude la possibilità di registrare un secondo capitolo, solo per interpretare “I do, I do, I do, I do, I do”.

Cher riceverà a Washington il prossimo 2 dicembre il celebre premio Kennedy, onorificenza conferita annualmente a coloro che si sono distinti per il contributo all’arte e alla cultura. E’ anche la co-producer del The Cher Show, il nuovo musical che debutterà il 3 dicembre a Broadway, e a Settembre sarà in tour in Australia e Nuova Zelanda. È attualmente impegnata in spettacoli residency nei resorts MGM.