Streaming e Realtà virtuale, rivoluzione Playboy

Playboy si adegua ai tempi moderni e punta tutto sui media, cercando di affermarsi come ‘lifestyle brand’ senza però accantonare del tutto le sue radici.

Il gruppo editoriale intende perseguire con Julie Uhrman, la prima presidente dei media di Playboy che ha il compito di sviluppare e far crescere la presenza del marchio sulla tv in streaming, sui videogame e sulle piattaforme di realtà virtuale e aumentata.

La ‘rivoluzione’ di Playboy segue l’accordo raggiunto alla fine di luglio con il quale la famiglia di Hugh Hefner si è impegnata a vendere il suo 35% nella società all’azionista di maggioranza, la società di private equity Rizvi Traverse. Nonostante l’uscita della famiglie Hefner dalla società, il figlio più giovane di Hefner, Cooper Hefner, resta il responsabile creativo di Playboy.