MIO FIGLIO dal 27 settembre il nuovo film di Christian Carion

Dopo aver realizzato tre film in costume Christian Caron decide di lavorare su un suo vecchio progetto: la storia di un bambino rapito, sentendosi finalmente pronto per affrontare un tema così complesso.

È un Guillaume Canet in splendida forma a prestare volto e cuore a Julien Perrin, il protagonista, che, come un fulmine a ciel sereno, riceve un messaggio dalla ex moglie in cui viene a sapere che il loro bambino è scomparso durante un campeggio invernale.

Mio figlio: il viaggio interiore di un uomo nella sua disperazione e nel suo dolore, nell’affrontare un’angoscia imprevista Julien, dopo l’iniziale sgomento e la ricerca di una spiegazione, preso dapprima contatto con le forze dell’ordine, decide di seguire un percorso alternativo a quello legale, dando la caccia personalmente ai rapitori. Sarà una discesa agli inferi, in cui l’uomo pian piano perderà il controllo, spingendosi sempre oltre, impegnato in una lotta contro il tempo nella speranza di trovare il figlio ancora vivo.

MIO FIGLIO dal 27 settembre il nuovo film di Christian Carion Mon garcon film

Impossibile per chi ha figli non pensare a cosa farebbe al posto del protagonista, facilmente donerebbe la vita per la loro, ma sarebbe anche disposto a levarla agli altri?

Mio figlio: la corsa contro il tempo di un uomo allo stremo, che non ha più paura per la sua vita.

I paesaggi innevati del Vercors aumentano nello spettatore quel senso di angoscia che la storia inevitabilmente trasmette, la fotografia, curata da Eric Dumont, è strepitosa, e i movimenti di macchina tra i boschi sono di rara bellezza.