Raf – Due

Dove sei e come stai
È difficile lo so lo sai
Fermo al rosso di un semaforo sei tu
Che cerco nella gente
A piedi in taxi o dentro gli autobus
Due occhi che ti guardano e poi via
Come forti raffiche
Perdersi nel traffico
E un claxon dopo l’altro chissà
Dove sei? Come stai?
Cambierò se cambierai
Due perché siamo noi
Due lottatori due reduci
Due canzoni d’amore comunque io e te
Con le stesse parole seduti a un caffè
E vorrei solo dirti ora che te ne vai
Se amore amore vedrai di un amore vivrai
Ma stasera che cosa fai?
Io che ti telefono
Tu che non sei in casa
Lasciate un messaggio
Ma è molto più veloce il nastro di me
Che non so mai che dire
E allora proverò ad uscire
Stasera io ti trovo lo so
Dove sei? Come stai?
Non ci sei ma dove vai?
Io sono qui, come te
Con questa paura d’amare per
Due minuti, due ore, un’eternità
Duellanti nel mare, di questa città
Dove tutti han bisogno d’amore
Proprio come noi due