I 50 anni dei Led Zeppelin

‘Conoscete Train Kept A-Rollin’?’. E’ il 12 agosto 1968, a Londra, nel seminterrato di un negozio di dischi a Gerrard Street. Chi parla è James Patrick Page, uno dei chitarristi ‘turnisti’ più in voga negli studi di Londra. Da due anni è entrato negli Yardbirds, prima come bassista e poi affiancando Jeff Beck come seconda chitarra solista. Nello scantinato ci sono altri tre musicisti. Uno è Robert Plant, cantante dai riccioli biondi che militava negli Hobbstweedle e nella Band of Joy.

Dallo stesso gruppo arriva anche il batterista, il corpulento John Bonham, che chiamano tutti Bonzo. E c’è John Paul Jones, polistrumentista e arrangiatore, che si è proposto a Page, quando ha saputo che stava cercando un bassista per i nuovi Yardbirds. ‘Aboard a train – I met a dame’ attacca Plant e il pezzo scorre e si trasforma: quello di Gerrard Street è un blues carico di rabbia e ritmo, dirompente. Nascono i Led Zeppelin, la rock band che più di ogni altra ha influenzato l’immaginario del rock negli anni ’70.