Che musica scegliamo come sveglia?

C’è chi mette la sveglia lontano dal letto e chi imposta una musica insopportabile: un sondaggio rivela le abitudini degli italiani al risveglio che in molti casi scelgono ancora l’amata radio.

La maggior parte degli italiani (51%) imposta una canzone come sveglia: il (39%) fissano la sveglia sull’emittente preferita, il restante (10%) una suoneria a caso, di solito una che si detesta, per essere sicuro di svegliarsi a causa del fastidio.
Nella scelta musicale siamo simili ai francesi (57%) e agli inglesi (56%), mentre altri europei privilegiano il tradizionale trillo della sveglia, come i danesi (63%) e i tedeschi (60%).

Nel centro Italia proprio alle 7,30 sono tantissimi a svegliarsi con la propria radio preferita. Il TreperTe di Radio Nostalgia condotto ogni mattina da Andrea Secci è infatti il programma più ascoltato dai Toscani tra le 7,30 e le 8,00.

LE ABITUDINI AL RISVEGLIO. Sono i risultati di un sondaggio condotto in alcuni Paesi europei da un’azienda leader nella produzione di radio digitali, che ha indagato anche il genere musicale preferito per il risveglio: gli italiani scelgono soprattutto il pop (35%), seguito dal rock (29%). Preferenza in linea con quella degli altri europei, a eccezione dei norvegesi che mettono il rock al primo posto. In classifica, ma meno graditi da tutti, anche jazz e R’n’B.

Solo il 13% degli italiani mette la sveglia lontano dal letto per costringersi ad alzarsi, ma alla pari dei tedeschi ci svegliamo al primo segnale (65%). In questo battiamo decisamente i norvegesi: il 59% di loro si trattiene a letto dopo il suono della sveglia, con un 12% che la rimette più di 5 volte prima di decidersi ad alzarsi.