Ligabue: ‘Ora pausa, non voglio scadenze’

“Ho bisogno (e addirittura voglia, in questo caso) di non avere scadenze davanti. Sono bufale quelle che leggete in giro su eventuali concerti che dovrei fare quest’anno”. Così Luciano Ligabue in un videomessaggio in cui elenca le ultime fatiche: “un concept album scritto e realizzato, il concertone di Monza, l’uscita dell’album con il tour promozionale annesso piuttosto corposo, il tour nei palasport con 52 date. In mezzo, sapete, lo stop dovuto all’operazione per le corde vocali che ha fatto sì che nel frattempo io finissi di scrivere il film e lo realizzassi; ripresa del tour, finiamo il tour, finisco anche la postproduzione del film. Finalmente il film esce e di conseguenza sono lì a fare il tour promozionale altrettanto intenso, se non di più che non per quello che ha riguardato il disco”. “Tanta roba per questi due anni! – aggiunge – Tanta roba secondo me giusta perché Made In Italy è il progetto, per me, più ambizioso della mia carriera”.