Francesca Michielin – Vulcano

V
V
V come vulcano
E mille altre cose
Come la volontà di camminare vicino al fuoco
E capire se è vero questo cuore che pulsa
Se senti sul serio oppure è vanità
V come vulcano
E mille altre cose
Come il volume che
Si alza e contiene il mare
E capire se vale scottarsi davvero
O non fare sul serio
Fare sul serio
Corro di notte
I lampioni, le stelle
C’è il bar dell’indiano
Profuma di te
Rido più forte
Mi perdo nell’alba
Sei in tutte le cose
E in tutte le cose
Esplode
La vertigine che ho di te
La vertigine che ho di te
V come vulcano
E mille altre cose
La paura di
Vagare per troppo tempo a vuoto
E capire se è vivo questo cuore che vibra
Vuoi viaggiare davvero
Viaggiare davvero
Corro di notte
I lampioni, le stelle
C’è il bar dell’indiano
Profuma di te
Rido più forte
Mi perdo nell’alba
Sei in tutte le cose
E in tutte le cose
Esplode
La vertigine che ho di te
La vertigine che ho di te
La vertigine che ho di te
La vertigine che ho di te
Mi sposto, mi fermo
Il semaforo in centro
È già spento da un’ora
Tu starai dormendo
È bello sentire anche qui
La vertigine che ho di te
La vertigine che ho di te
Corro di notte
I lampioni le stelle
C’è il bar dell’indiano
Profuma di te
Rido più forte
Mi perdo nell’alba
Sei in tutte le cose
E in tutte le cose
Esplode
La vertigine che ho di te
La vertigine che ho di te
La vertigine che ho di te
La vertigine che ho di te
La vertigine che ho di te