Carmen Consoli: serve vaccino contro minchiate

“Il problema dei nostri tempi è che chi ci governa ha capito che se ripete più volte una bugia, questa diventa realtà, e ci riesce attraverso il terrore e il senso di colpa. Ma la coercizione non ha mai portato a niente, è arcinoto anche con i figli: io mi auguro che rendano obbligatorio un bel vaccino, un bel vaccino contro le minchiate”: dal palco del Mi Ami, Carmen Consoli è intervenuta sul tema più discusso in questi giorni, quello delle vaccinazioni obbligatorie.
La cantautrice catanese ha chiuso ieri sera la prima giornata del Festival al Circolo Magnolia di Segrate (Milano). Sul palco la ‘cantantessa’ ha ripercorso le sue canzoni per un’ora e mezza, ora esibendosi da sola con la sua chitarra, ora con l’accompagnamento di un ensemble.