Notizie di Musica

Jay Z abbandona Spotify e Apple Music

Jay Z ha rimosso gran parte della sua musica da Spotify e Apple Music, lasciando disponibili per l’ascolto solo In My Lifetime Vol. 1, Reasonable Doubt, Vol. 2 Hard Knock Life e alcune collaborazioni e singoli. La musica del rapper di Brooklyn è invece presente su Tidal, piattaforma di cui Shawn Corey Carter è co-fondatore, Amazon Music Unlimited e iTunes. Interpellati sulla vicenda da Billboard, i vertici di Spotify hanno dichiarato lapidariamente che «parte del catalogo di Jay Z è stato rimosso per volere dell’artista». È la terza volta che Jay Z rimuove la sua musica dai servizi di streaming, riporta The Verge,: ad aprile 2015, in occasione del lancio di Tidal (unico servizio ad avere sempre disponibile il catalogo dell’artista), toccò all’album di debutto Reasonable Doubt, mentre nel 2016 è stata la volta della serie Blueprint.
Lo scorso 4 aprile, Spotify ha annunciato un accordo con Universal riguardo la concessione di alcuni ascolti in anteprima esclusiva per gli utenti con account Premium. Daniel Ek, co-fondatore del colosso degli streaming musicali, ha invece confermato la triste notizia della morte di Chris Bevington, dipendente dell’azienda ucciso nell’attentato di Stoccolma.



Capodanno

ChargeCarRental