Notizie di Musica

Sanremo Giovani:  Il Fiorentino Tommaso Pini Sceglie Soundreef

Tommaso Pini, cantautore fiorentino 28enne in gara al prossimo Festival di Sanremo nella sezione giovani, ha affidato la raccolta e gestione dei propri diritti d’autore a Soundreef, società fondata da Davide D’Atri autorizzata lo scorso marzo dalle autorità inglesi a operare sul mercato europeo dei diritti d’autore in ambito musicale. Soundreef sviluppa e applica tecnologie per rendere più veloci, trasparenti e analitiche le rendicontazioni e le ripartizioni per autori ed editori.

Tommaso Pini nel 2014 si è classificato al 3° posto nella trasmissione RAI The Voice of Italy e nel 2015 ‘TV, sorrisi e canzoni’ ha inserito un suo brano nella Top10 dei migliori singoli in circolazione. Ha già sfiorato per ben due volte la partecipazione a Sanremo. Pini è la nuova proposta con il più alto numero di visualizzazioni, preferenze e commenti su web. Sul palco del Teatro Ariston porterà il brano “Cose che danno ansia”.

“Ho scelto Soundreef – ha dichiarato Tommaso Pini – perché penso che solo la tecnologia unita alla passione per la musica possa togliermi ogni ….Ansia…. e permettermi di avere una rendicontazione trasparente e dettagliata dei miei diritti di autore. Il team di Soundreef mi ha dimostrato di aver ambedue queste componenti e ho ritenuto giusto dargli fiducia, e intraprendere insieme un percorso che mi auguro molto proficuo.”

“Il fatto che un artista talentuoso e determinato come Tommaso Pini abbia scelto Soundreef – ha commentato Davide D’Atri, fondatore e amministratore delegato della società – ci fa molto piacere. Soundreef sta lavorando quotidianamente per costruire un sistema trasparente, veloce e analitico per autori ed editori utilizzando le più avanzate tecnologie disponibili. Ci piace pensare che saranno proprio i giovani, come Tommaso, a beneficiare in un futuro prossimo del tanto lavoro che stiamo svolgendo quotidianamente”.

Soundreef, grazie all’utilizzo di sistemi digitali, rendiconta l’utilizzo delle opere musicali entro 7 giorni dal concerto e paga le royalty entro 90 giorni, sia per il nazionale che per l’internazionale. La rendicontazione è analitica al 100%. Ciò che viene suonato viene pagato e gli utenti attraverso l’account online possono verificare in tempo reale come e quanto hanno guadagnato. Una notevole differenza rispetto al sistema finora utilizzato che paga gli autori fino a 12/24 mesi dopo il momento in cui le royalty vengono maturate e con sistemi di ripartizione spesso forfettari.

Soundreef è un Ente di Gestione Indipendente (Independent Management Entity – IME – secondo la Direttiva EU 2014/26/EU), che offre servizi alternativi a quelli delle tradizionali società di gestione collettiva dei diritti d’autore come SGAE, GEMA, SIAE e SACEM. Soundreef amministra e raccoglie compensi su oltre 150.000 brani per conto di oltre 9.000 autori, editori, etichette discografiche e artisti in Italia e più di 20.000 nel mondo.



Capodanno

ChargeCarRental