Prince: in casa trovate pillole fentanyl contraffatte

Diverse pillole sequestrate nella residenza di Prince a Paisley Park dopo la sua morte erano stupefacenti contraffatti che contenevano l’antidolorifico fentanyl, oppioide sintetico 50 volte più potente dell’eroina, una cui “overdose accidentale” – secondo l’autopsia – ha causato la morte del musicista. Lo scrive l’Ap citando un investigatore sotto anonimato. Molte pillole erano falsamente etichettate come ”Watson 385”, una dicitura usata per identificare pastiglie contenenti un mix di paracetamolo e idrocodone.