Blog

La leggenda del Ponte dell’Arcobaleno. Quando ci lasciano i nostri amici a 4 zampe.

La Leggenda del Ponte Arcobaleno si dice risalga all’epoca dagli Indiani d’America. E’ dedicata a ogni animale che ha amato gli esseri umani e a ogni persona che ha sofferto e che soffre per la morte di un animale.

La leggenda racconta che dall’altra parte dell’arcobaleno esiste un posto chiamato “Ponte dell’Arcobaleno”. Quando un animale, che è stato particolarmente vicino a qualcuno, muore, va sul Ponte dell’Arcobaleno. Lì ci sono prati e colline cosicché gli animali possano correre e giocare insieme. C’è tanto cibo, acqua ed il sole splende e i nostri amici stanno bene e al caldo. Tutti gli animali che in vita erano malati o vecchi riprendono salute e vigore, così come quelli a cui è stato fatto del male o che si sono feriti. Gli animali sono felici e contenti, eccetto che per una piccola cosa: tutti provano nostalgia verso qualcuno davvero speciale che hanno dovuto lasciarsi alle spalle.

Tutti corrono e giocano insieme fino al giorno in cui uno di loro si ferma improvvisamente e guarda all’orizzonte. I suoi occhi scintillanti sono attenti, il suo agile corpo freme. All’improvviso comincia a correre fuori dal gruppo, volando sopra l’erba verde; le sue gambe lo spingono sempre più veloce. Lui ha avvistato la persona per lui speciale, e quando si incontrano nuovamente tutto è gioia. L’uomo e il suo migliore amico non si separeranno mai più.

Ci piace pensare che sia davvero così… sono nostri amici per una vita e spesso se ne vanno prima di noi ma ci aspettano sul Ponte dell’Arcobaleno.
Quando ci lasciano il vuoto è molto grande e non sappiamo come comportarci.
Nasce così il progetto “Paradiso a 4 zampe”, con l’obiettivo di offrire un servizio completo di onoranza funebre per i piccoli amici, con la consapevolezza che non è un argomento o una scelta semplice,e che molte persone hanno difficoltà a svolgere tutto per proprio conto.
Quando muore un amico peloso non sono molte le soluzioni che si prospettano: abbandonarlo dal veterinario senza però sapere con certezza come verranno smaltite le spoglie, sotterrarlo in un giardino non è sempre facile se si vogliono seguire le direttive europee in materia.
Non è un argomento leggero… ce ne rendiamo conto ma un’alternativa esiste ed è la cremazione con la possibilità di conservare le ceneri, facendo così una scelta dignitosa per il vostro amico di una vita.
La campagna di sensibilizzazione è in onda su Radio Nostalgia
Tutte le informazioni su www.paradisoa4zampe.it o 3271310577

Capodanno
ChargeCarRental


Francesco Gabbani a Firenze