Riccardo Cocciante – Celeste nostalgia

Avevi ragione tu mia cara
la vita non dura mai una sera
il tempo di una follia
è breve poi fugge via
e poi
cosa rimane dentro noi
questa celeste nostalgia
questo saperti da sempre ancora
ancora mia
mia…
Il bene profondo non si offende
si spegne se è il caso
e poi riaccende
passione violenta sia
comprendimi amica mia
tu puoi
tutto normale fra di noi
cara celeste nostalgia
dolce compagna di storie d’amore
sempre mia
sempre miaVederti un istante sopra un treno
partire su un aitro
e andar lontano
quel lampo negli occhi, „ciao”
d’accordo, fa male, „ciao”
ma tu

dentro di me non muori più
azzurra, celeste nostalgia
qualche parola affettuosa
è po’ poco però per noi, forse no…
Amore più grande, amica mia
cara celeste nostalgia
un’ora, un giorno, una vita
che cosa vuoi che sia
resti mia

Amore più grande amica mia
cara celeste nostalgia
un’ora, un giorno, una vita
che cosa vuoi che sia