Notizie di Musica

Caparezza torna a Firenze

Il pienone dello scorso settembre al Parco delle Cascine è ormai archiviato.

A pochi mesi da quel fantastico concerto, Caparezza torna a Firenze, stavolta in versione indoor, venerdì 6 marzo al Mandela Forum (ore 21 – biglietto posto unico 18 euro – prevendite abituali).

E allora come adesso, sarà una festa, con una nuova scaletta e una nuova produzione. Al fianco del rapper di Molfetta ci saranno Salvatore Corrieri alla batteria, Diego Perrone alla voce, Gaetano Camporeale alle tastiere, Alfredo Ferrero alla chitarra e Giovanni Astorino al basso. 

Con il recente “Museica”, già disco di platino quest’anno, Caparezza si conferma protagonista del panorama musicale italiano. L’album ha ricevuto la Targa Tenco 2014 come “album dell’anno”.

Registrato a Molfetta e mixato a Los Angeles da Chris Lord-Alge, “Museica” è considerato da Caparezza il “suo nuovo primo disco” perché ne è anche produttore artistico. Ogni brano prende spunto da un’opera pittorica, che diventa pretesto per sviluppare un concetto. 

Dai “Tre studi di Lucian Freud” Francis Bacon ecco quindi “Non me lo posso permettere”, il “Saturno che divora i suoi figli” di Francisco Goya si trasforma in “Figli d’arte”, mentre l’astrattismo geometrico di Kazimir Malevich – “Quadrato nero” – diventa la ballad “China Town”. Non manca un riferimento al patrimonio fiorentino: al Museo Novecento è esposta una versione di “Concetto spaziale. Attesa” di Lucio Fontana, trasformato da Caparezza nel brano “Compro horror”.

Il risultato è “l’audioguida delle mie visioni messe in mostra – come dichiara lo stesso artista – anche se non esiste una traccia che possa rappresentare l’intero disco, perché non esiste un quadro che possa rappresentare l’intera galleria. In pratica questo album, più che ascoltato, va visitato”.

Concetto ripreso anche nel tour  2014 che lo ha visto percorrere tutta l’Italia con alcune tappe in Europa e negli Stati Uniti e che si chiuso con la serata di Capodanno ad Alghero.  

Proprio in questi giorni sono in rotazione il nuovo singolo e il nuovo video di “Mica Van Gogh”, un’altra traccia per visitare un lavoro ricco di spunti e visioni:  Caparezza ritrae e traccia un parallelo tra la vita tormentata del pittore, un genio dotato di un talento straordinario ma considerato un pazzo e una persona qualunque che vive nel nostro tempo.

Commenta

Click here to post a comment



Capodanno

ChargeCarRental