This Day in Music

23 Giugno 1962: Ray Charles e il Country…

“Vivi ogni giorno come se fosse l’ultimo, perché un giorno avrai ragione”

Il 23 Giugno 1962, Ray Charles ha iniziato una corsa di 14 settimane al numero 1 della classifica degli album negli Stati Uniti con ” Modern Sounds In Country And Western Music”. Considerato da molti critici come il miglior album di Charles, “Modern Sounds In Country And Western Music” è stato considerato da molti una pietra miliare nella musica americana . Con questo lavoro Ray Charles ha piegato diverse barriere razziali e ha toccato fortemente la musica popolare, in un periodo particolare come quello della lotta afro-americano per i diritti civili.

Ray Charles Robinson nacque ad Albany,il 23 Settembre del 1930 e morì a Beverly Hills, il 10 Giugno del 2004: è stato un cantante e pianista statunitense, considerato uno dei pionieri della musica soul, nonché uno dei musicisti più importanti di tutti i tempi. Nacque da una famiglia di umili origini nel sud segregazionista degli Stati Uniti. La madre, Aretha Williams, aveva trovato impiego in una segheria, mentre il padre, Bailey Robinson, era un meccanico tuttofare impiegato nella manutenzione delle ferrovie. Perse completamente la vista all’età di otto anni a causa di un glaucoma. Nel suo periodo di scuola gli venne insegnata solamente musica classica, quando lui avrebbe invece voluto suonare ciò che sentiva spesso alla radio: il jazz ed il blues. Nell’arco della sua carriera seppe coniugare sonorità diverse, dal rhythm and blues alla musica country. Il brano “Georgia on My Mind” è stato il suo più grande successo. Nel 1980 apparve nel mitico film “The Blues Brothers”. Frank Sinatra lo chiamò “l’unico vero genio del business”. Nel 2004, la rivista Rolling Stone, lo nominò 10º tra i 100 più grandi artisti di tutti i tempi e 2º nella classifica del 2008 dei 100 più grandi cantanti di sempre.

{youtube}uFwezLSuT4I{/youtube}

Commenta

Click here to post a comment

Il Meteo di Oggi

Meteo ToscanaMeteo Lazio