This Day in Music

22 Giugno 1992: Kurt Cobain ricoverato…

“C’è gente che fa del male ad altra gente senza motivo e io vorrei massacrarla. Ma l’unica cosa che riesco a fare è urlare in un microfono”

Il 22 Giugno 1992, Kurt Cobain dei Nirvana, è stato ricoverato in ospedale dopo un concerto a Belfast, nell’Irlanda del Nord. L’artista accusava forti dolori allo stomaco, causati dalle ulcere che aveva.

Cobain forma i Nirvana nel 1987 con Krist Novoselic. In due anni la band diviene uno dei gruppi leader della scena rock statunitense. Nel 1991, l’uscita del singolo “Smells Like Teen” Spirit segna l’inizio di una nuova generazione. I media musicali avrebbero infatti conferito a quel brano il titolo di inno di una generazione e, con esso, a Cobain l’appellativo di portavoce della generazione X. Negli ultimi anni della sua vita, Cobain lotta contro la dipendenza dall’eroina e le pressioni dei media su di lui e sulla moglie Courtney Love, da cui ha avuto una figlia di nome Frances Bean. L’8 Aprile 1994 viene trovato morto nella sua casa di Seattle, suicidatosi con un colpo di fucile. Negli anni seguenti si è tuttavia sviluppato un acceso dibattito riguardo alle cause della sua morte. Il personaggio di Cobain è diventato un’icona vera e propria fra i giovani di ormai quasi due generazioni, a tal punto da influenzare ancora oggi sia la musica che la cultura giovanile.

A Cobain non piaceva che ci si riferisse a lui, come con Bob Dylan, definendolo “il portavoce di una nuova generazione”: il ragazzo dagli occhi tristi, con la sua malinconia arrivava nell’anima di molti, ma la sua tristezza è rimasta invariata.

{youtube}hTWKbfoikeg{/youtube}

Commenta

Click here to post a comment

Il Meteo di Oggi

Meteo ToscanaMeteo Lazio