This Day in Music

29 Maggio 1997: addio Jeff Buckley!

“Jeff Buckley era una goccia pura in un oceano di rumore”

Il 29 Maggio del 1997 muore molto giovane, a soli trent’anni, un’artista degno di nota: Jeff Buckley; figlio di Tim Buckley, annegato nel fiume Wolf di Memphis. La notte del 29 Maggio, decide di fare una nuotata nelle torbide acque del Mississippi,completamente vestito, scomparendo tra i flutti:era stato travolto da una barca di passaggio. Il suo corpo verrà ritrovato dalle autorità poco lontano, lungo il corso del fiume, vicino alla rinomata Beale Street.

Il giovane e talentuoso cantautore americano aveva alle spalle l’album “Grace” e stava lavorando al secondo. Era innamorato da sempre della musica; il primo disco che comprò fu “Physical Graffiti” dei Led Zeppelin, ed il gruppo hard rock Kiss divenne ben presto uno dei suoi preferiti.

Intorno all’età di cinque anni iniziò a suonare la chitarra acustica e a 12 anni decise di diventare un musicista, ricevendo in dono l’anno successivo la sua prima chitarra elettrica: un’imitazione di colore nero di una Gibson Les Paul.Nel 1984 si diplomò alla Loara High School e, durante gli anni dei suoi studi, suonò nel gruppo jazz della scuol e si appassionò al progressive rock e a band come i Rush, i Genesis, gli Yes, e a musicisti jazz fusion come il chitarrista Al Di Meola.

Fu un grande: “uno dei più grandi compositori del decennio” secondo qualcuno come Bob Dylan.

{youtube}y8AWFf7EAc4{/youtube}

Commenta

Click here to post a comment



Capodanno

ChargeCarRental