Blog Eventi

Inferno Run a Pisa la diretta su Radio Nostalgia

Non è una corsa, ma una sfida. E a raccontarvela ci sarà il nostro Andrea Secci che insieme a Luca Giorgi animerà per tutto il giorno la INFERNO RUN.

Appuntamento fissato per sabato 6 maggio dalle 08.30 a Cenaia (Pisa) dove nella Tenuta di Torre a Cenaia, in 3 mila correranno la Inferno Run, il percorso a ostacoli giunto alla quinta edizione.

Una manfestazione sportiva che mette alla prova la resistenza e la capacità di superare i propri limiti in percorsi costellati da ostacoli, sia naturali che artificiali. I percorsi sono due: quello di 14 chilometri e 34 ostacoli o quello di 5 chilometri non competitivi con 11 ostacoli.

“Quest’anno – spiega Mauro Leoni, organizzatore della Inferno Run – abbiamo lavorato molto sugli ostacoli, alcuni sono più semplici altri saranno parecchio tosti (uno scivolo di 60m2 per arrivare in acqua e nuotare un po’) e inoltre un’altra cosa che ci appassiona sono le storie, abbiamo organizzato #tellyourhell, che è un concorso di racconti che ruotano intorno alla manifestazione e di persone, gente vera e determinata, che ce la fa e che ha fatto della corsa una vera e propria esperienza”.

Una gara partecipatissima, con una presenza femmile che supera il 30% con donne dai 18 ai 50 anni. Fiorentina, infatti, è la regina del fango Ginevra Cusseau, lavoratrice e appassionata sportiva che ha vinto le due precedenti edizioni del Campionato Italiano. Tante anche le mamme che corrono con i loro bambini alle OCR Kids. Una di queste è la Baby Inferno organizzata in collaborazione con la Fondazione Tommasino Bacciotti, Onlus che da più di 15 anni è al fianco dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze impegnata sia nel sostegno di progetti di ricerca medico-scientifica, sia con il Progetto Accoglienza Famiglie. Come nelle scorse edizioni Inferno Run devolverà una fetta degli incassi alla Fondazione Tommasino Bacciotti, e tutti gli incassi derivanti dalle iscrizioni alla Baby Inferno.

La tappa “pisana”, che ha come testimonuial Yuri Checi e Rocio Rodriguez è solo la prima delle nove tappe del campionato di OCR che si svolgerà in tutta Italia e che toccherà le città di Torino, Verona, Parma, Treviso, Lecco, Cagliari, Modena e Firenze. La corsa, nella sua sezione competitiva, varrà anche come gara qualificante per Europei e Mondiali OCR del 2017. I campionati europei si svolgeranno a Flevonice in Olanda dal 30 giugno al 2 luglio, mentre i campionati del mondo si terranno in Canada in ottobre.