LE CANZONI DI AllRock

The Zen Circus – Viva


Testo

Da questa finestra rotta
con i vetri impolverati
non si vedono più muri
vecchi, umidi e incrostati
Non ricordo dov’è il mare
nemmeno com’è fatto
quattrocento euro al mese,
per un letto a soppalco

Il mutuo è molto peggio
me l’ha detto anche un mio amico
io mi fido ciecamente
di quel che dice la gente

e gli altri siamo noi
e gli altri siamo tutti
e proprio questo mi spaventa
siamo diventati “brutti”

amici siamo simili,
ma certo non uguali
io lo so che sono in crisi
senza leggere i giornali

sono in crisi da una vita,
forse è la mia natura
anzi penso vivamente
che sia proprio una fortuna

quella polvere del naso
non fa certo eccezione
con la voglia di esser sempre al centro… dell’attenzione!

Certo son stato cattivo
chiedo scusa, ho sbagliato,
la mancanza di rispetto
dovrebbe essere un reato

come anche l’idiozia
e questa malinconia
che mi sale dentro al cuore
quando entro a casa mia

Non generalizzare
nemmeno devi urlare
che non è comunicare
e nemmeno anti sociale

Guccini lo sa bene
non ho voglia di far niente
e anche se mai mi venisse
a fermarmi c’è la gente

Il mio voto vale quanto
quello di quest’imbecille
e allora cosa me ne frega
delle vostre “cinque stelle”

e di tutte le parole
che vi sento blaterare
sopra il bene comune
d’amore universale

Non provo vergogna
se mi date del pezzente
certo io non ho il cash
ma di essere attraente
circondato da idioti
non me ne frega niente

Di cosa ridete?
E di cosa urlate?
Perché festeggiate
ancora l’estate?
Di cosa ballate?
Di cosa vi fate?
Tutti viva qualcosa
sempre vinca qualcosa
Evivva l’Italia
W la fica
W il duce
W la vita
W il re
W gli sposi
W la mamma
evviva i tifosi
W la pappa, col pomodoro
W la pace, evviva il lavoro
W la patria, la costituzione
W la guerra, tanto vivi si muore
Vivi si muore, vivi si muore,
vivi si muore, tanto vivi si muore eh