Notizie di Musica

Appello per nuova legge musica dal vivo

La promozione di nuovi autori e artisti della musica contemporanea popolare dal vivo e la stabilizzazione del credito d’imposta per i costi sostenuti per i concerti dal vivo, relative a opere prime, seconde e terze di artisti emergenti.

Sono tra i punti più rilevanti della proposta di legge delega presentata alla Camera che ha come primo firmatario Roberto Rampi del Pd e prevede una copertura finanziaria di 50 milioni di euro annui dal 2017.
Alla vigilia della festa della musica, in programma il 21/6, la proposta trova d’accordo tutto il settore musicale (l’industria delle sette note vale in Italia, secondo una ricerca Ernst&Young, oltre 4,3 miliardi di euro e occupa oltre 160 mila persone). Afi (Associazione fonografici), AudioCoop (etichette indipendenti), Fimi (Federazione industria musicale che rappresenta principalmente le major) e Pmi (produttori musicali indipendenti), esprimono forte sostegno all’iniziativa e sollecitano anche il governo e il ministro Dario Franceschini a dare priorità al ddl.