Ci Vuole un Fisico Bestiale Programmi

Come allenarmi quando non vado in palestra

Nella puntata precedente abbiamo parlato del tempo, del fatto che non ne abbiamo mai abbastanza, e che tra casa, figli, famiglia, lavoro, amici e distrazioni di vario genere, il corpo e il nostro benessere, il tempo per noi, finiscono sempre all’ultimo posto. Ma basterebbe cambiare qualche piccola abitudine per invertire la rotta, come ad esempio fare le scale anziché prendere l’ascensore, lasciare la macchina in un parcheggio e fare qualche centinaio di metri a piedi.

In questo modo possiamo passare dall’abitudine di essere sedentari alla sana abitudine di stare in movimento ogni volta che ne abbiamo l’occasione. No non basta andare a camminare o nuotare, non basta fare due passi, non basta neppure andare in palestra per un’ora due volte alla settimana, come dico sempre ai miei allievi, due, tre volte alla settimana un ora e vi definite sportivi ? siete sedentari, quasi cronici, perché il nostro corpo ha bisogno di muoversi continuamente, ed noi abbiamo continuamente la possibilità di farlo, usando il suo peso, usando le sue capacità coordinative, il suo respiro, prendendo il Movimento come parte integrante della nostra esistenza.

Per il nostro benessere è meglio ricavarsi piccoli momenti di movimento durante la giornata che un’ora di seguito se poi per fare due piani di scale uso l’ascensore o ho la pretesa di parcheggiare davanti alla palestra e poi fare un ora ti tapis roulant, qualche giorno, parlerò approfonditamente di questa macchina ed altre macchine strane su cui qualcuno pensa di “simulare un gesto” senza simulare nulla. Qualcuno si starà chiedendo se sto consigliando di non andare in palestra.

La risposta è no: non vi sto consigliano di non andare in palestra, sto dicendo che non basta, che uno stile di vita sano è uno stile di vita, non due ore sane la settimana alla solita ora, i soliti giorni, facendo mediamente le solite cose. La palestra dovrebbe essere un luogo dove apprendere quello che non si sa sul corpo, sul movimento ed usarlo nella quotidianità, una scuola del Benessere dove apprendere e comprendere il corpo, non uno sfoggio di quanto sudo, quanto sollevo, o di sconto per la coscienza, ho mangiato tanto ma mi muovo… Sono titolare di una palestra, potete fidarvi, serve qualità, non convinzione, servono capacità da parte degli istruttori, che spesso mancano, e comprensione da parte dei clienti, che spesso vogliono solo sudare, senza capire bene questo Benessere da dove derivi. E per chi non ha tempo o non ama andare in palestra?

La soluzione c’è ed è alla portata di tutti! Perché come ho già detto sono sufficienti 5 minuti al giorno per fare la vostra differenza giorno dopo giorno sulla vostra psiche, sul vostro benessere, sul vostro corpo, sulla vostra salute, sul vostro sentirvi ancor più attivi ed in forma. In 5 minuti ognuno di noi può eseguire semplici sequenze di esercizi con i quali andare a lavorare completamente su tutti i muscoli del corpo, e sulla core stability, ovvero in termini semplici, l’unione tra le catene muscolari superiori ed inferiori del corpo.

Ad esempio facendo una serie di squat o accosciate sulle gambe, una di push up piegamenti (smettiamo di chiamarle flessioni grazie) e una plank o tenuta isometrica del corpo teso.

E’ difficile spiegare gli esercizi a voce senza mostrarli, per questo abbiamo preparato un regalo per voi: andando sul sito FKS o Francesco Menconi, nella categoria civuoleunfisicobestiale, troverete una sequenza di esercizi che potrete fare in 5 minuti e che se vorrete potrete aumentare nel tempo e nella frequenza.

Non ci credete?

Datevi la possibilità di tentare, di provare, di sperimentare…

 

Buon movimento a tutti. Seguiteci su Radionostalgia #civuoleunfisicobestiale per saperne di più sulle diete e su altri argomenti relativi al nostro benessere.

Commenta

Click here to post a comment