Ci Vuole un Fisico Bestiale Programmi

Vivo la mia vita una dieta per volta

La dieta è una delle ossessioni del nostro tempo, tanto che molte persone vivono perennemente a dieta.
Alcuni poi sostengono che siamo quel che mangiamo…
Ma siamo davvero quel che mangiamo? Io penso di no: siamo invece quel che facciamo!

Quello che voglio dire è che se è “malato” quello che facciamo, allora diventeremo bravissimi ad ammalarci, se invece è “sano” quello che facciamo allora diventeremo bravissimi ad essere sani. Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. Perciò l’eccellenza non è un’azione, ma un’abitudine. Aristotele

Se abitualmente ci muoviamo, diventeremo eccellenti nel a muoverci, se abitualmente stiamo fermi diventeremo eccellenti nel non fare nulla, se abitualmente mangiamo in un certo modo, diventeremo eccellenti nel mangiare in quel certo modo, se abitualmente troviamo scuse, diventeremo il campione mondiale delle scuse, se abitualmente stiamo a dieta, diventeremo bravissimi a stare a dieta, senza necessariamente ottenere il risultato di essere in forma e in benessere.

Per questo asserisco: ”Non siamo quel che mangiamo, ma quel che facciamo” e sorrido quando trovo su internet affermazioni assurde del tipo, siamo quel che mangiamo… Perché prima di mangiare, decidiamo quel che mangiare e per decidere dobbiamo essere, così mangiamo ci comportiamo e facciamo quel che siamo, non viceversa.

Bisogna sfatare miti e leggende metropolitane sulla nutrizione umana. Tutti pensano di essere maestri nel campo dell’alimentazione, ma bisogna stare attenti a quello che si sente dire in giro, bisogna solo fidarsi dei professionisti, ed a volte una volta sentito l’opinione del professionista, meglio dubitare, conoscere, capire.

Le persone si scambiano diete, danno consigli alimentari letti su internet, vivono la loro vita una dieta per volta, ed ogni volta tornano all’insoddisfazione!

Chi ama le diete le ha provate tutte, le conosce tutte, ma il 75% di loro ha ripreso a lungo termine i propri kg!

Quindi? quindi qualcosa non torna in questo vivere la vita una dieta per volta.

Lasciamo stare il cibo ed impariamo ad ascoltarlo…

La prima volta che mangiamo è dal seno di nostra madre, per questo il cibo non è numeri e conti è EMOZIONE!

Due milioni di adolescenti in Italia mostrano disturbi del comportamento alimentare (Dca). Problemi che in genere si manifestano tra i 15 e i 19 anni ma con varie eccezioni, casi precocissimi di difficile rapporto con il cibo e il corpo già nella fascia d’età 8-12 anni, sindromi anoressiche a esordio tardivo, che esplodono a quarant’anni. Sono alcune delle novità emerse dal corso promosso dalla Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza (Sima).

Tra i segnali di disagio vediamo la preoccupazione per il peso, le restrizioni dietetiche ossessive o mascherate dal prese di posizioni etiche e morali, la necessità di salire sulla bilancia più volte al giorno per controllarsi, un calo di autostima che vede sommarsi critiche, insicurezze che esplodono con atteggiamenti autolesionistici sul proprio corpo, o al contrario con una eccessiva attenzione alla forma fisica in palestra.

Ma siamo quel che mangiamo? No siamo quel che facciamo!

Per secoli non siamo stati così informati su cosa mangiavamo, ma sapevamo perché lo mangiavamo istintivamente.

I problemi di peso sono propri delle società sedentarie, ed essere vuoti, spenti, fermi porta a varie problematiche tra cui quelle del cibo.

Se una persona ha problemi psicoemotivi dovrebbe andare da un esperto in questo, non fare una dieta.

Quindi? Quindi basta con il conto delle KCAl bomba calorimetrica come funziona e non abbiamo una fiammella…

Basta pensare che a mangiare insalatone si dimagrisce, che la dieta dello sportivo sia petto di pollo, bresaola, riso in bianco, no grassi, no dolci, no questo, no quello. Queste persone non sono Fitness, sono solo in preda ad un delirio dato dalla disinformazione e dall’ossessione, cerebopesi da palestra che vivono 2 cm di bicipiti per volta, e una vita malata per morire malati… ma apparire muscolosi.

Basta vivere una dieta per volta, iniziamo a sentire il nostro corpo, ad ascoltarlo, a riappropriarci del nostro istinto, e per fare questo il movimento ci può guidare magnificamente.

Buon movimento a tutti.

Seguiteci su Radionostalgia #civuoleunfisicobestiale per saperne di più sulle diete e su altri argomenti relativi al nostro benessere.

E per approfondire se i grassi fanno bene o fanno male, visitate i nostri siti, visitate il sito di Francesco Menconi (link a / ) oppure il sito di FKS Fitness Key System 

 

Commenta

Click here to post a comment