This Day in Music

9 Giugno 1990: Michael Jackson in ospedale…

“In un mondo pieno d’odio, dobbiamo avere ancora il coraggio di sperare. Il un mondo pieno di rabbia, dobbiamo avere ancora il coraggio di confortare. In un mondo pieno di disperazione, dobbiamo avere ancora il coraggio di sognare. In un mondo pieno di sfiducia, dobbiamo avere ancora il coraggio di credere…”

Il 9 Giugno del 1990, le fan sono molto preoccupate: Michael Jackson è stato ricoverato in ospedale per una misteriosa malattia. Gli è stata poi diagnosticata una grave infiammazione nella sua gabbia toracica.

Michael Jackson non ha certo bisogno di nessuna presentazione; soprannominato The King of Pop (“il re del pop”) e spesso indicato come MJ, è entrato nel Guinness dei Primati per essere l’artista di maggior successo di tutti i tempi con oltre un miliardo di dischi venduti. Ha iniziato la sua carriera a soli cinque anni come leader del gruppo di famiglia, i Jackson Five, fino a diventare una figura dominante nella cultura popolare per 45 anni, grazie al suo contributo nel campo della musica, la danza, lo spettacolo e la moda. I video musicali delle sue canzoni hanno rivoluzionato il modo di concepire la musica trasformandoli in una forma d’arte e la sua popolarità ha portato al successo la nascente rete musicale MTV. Il suo distintivo genere musicale, il suo caratteristico stile vocale e il suo innovativo stile di danza hanno influenzato la maggior parte degli artisti hip hop, pop, R&B e rock contemporanei. Thriller, è in assoluto l’album più venduto nella storia della musica e vincitore di 8 premi Grammy. I suoi altri progetti discografici, tra cui Off the Wall, Bad, Dangerous, HIStory (quest’ultimo il doppio album più venduto della storia) sono anch’essi catalogati tra gli album più venduti al mondo.

Jackson è stato molto attivo durante tutta la sua vita anche nelle attività di beneficenza; nel corso degli anni ha visitato orfanotrofi, ospitato malati terminali nel suo Neverland Ranch e ha aiutato questi ultimi a guarire dalle proprie malattie con cure a sue spese, spesso riuscendoci. Complessivamente secondo il Guinness World Records ha donato 400 milioni di dollari in beneficenza.

{youtube}sOnqjkJTMaA{/youtube}

Commenta

Click here to post a comment