Notizie di Musica

Apple punta su musica, vuole comprare Beats

Sempre più fonti confermano le trattative in corso tra Apple e Beats Electronics, con la società di Cupertino pronta ad investire 3,2 miliardi di dollari per comprare l’azienda che produce cuffie di alta classe firmate Dr. Dre e gestisce il servizio di streaming di musica Beats Music.

Apple si appresterebbe a lanciare un servizio di musica in streaming degno di concorrere contro rivali come Spotify, Deezer e Beats Music… o meglio, quest’ultimo potrebbe non essere una vero rivale, poichè, secondo indiscrezioni, l’azienda di Cupertino è prossima ad acquistare per oltre 3 miliardi di dollari Beats, la società che produce cuffie per la musica e che ha da poco lanciato negli Usa Beats Music, il servizio streaming in stile Spotify.

A dire la verità Apple ha già un servizio di streaming musicale, chiamato iTunes Radio, il quale però è più simile a Pandora, un servizio che genera in automatico delle stazioni radio musicali e non permette agli utenti di decidere quale brano ascoltare o di creare playlist personalizzate; queste cose sono possibili invece con Spotify, Rdio, Play Music di Google e Deezer, per citarne alcune.

Secondo indiscrezioni che giungono dai media stranieri, Apple sarebbe pronta a comprare Beats (la notizia potrebbe essere ufficializzata entro settimana prossima o alla conferenza Apple WWDC di giugno). Secondo il Wall Street Journal, Apple ha proposto 3,2 miliardi di dollari per comprare la Beats Electronics. Se le indiscreziooni saranno confermate, per l’azienda guidata da Tim Cook si tratterebbe di un colpo grosso nel campo musicale.

Beats, fondata nel 2008 da Dre e da Jimmy Iovine, è nota per le sue cuffie iper-pubblicizzate che i critici liquidano per essere un prodotto puramente commerciale e di poca sostanza – in molti lamentano che le cuffie Beats non valgono il loro prezzo. I prezzi dei prodotti Beats sono elevati, e partono da circa 99 euro per dei semplici auricolari per arrivare anche fino a 450 euro per le cuffie di fascia più alta (Beats by Dr. Dre Pro Cuffie Over-Ear).

Mentre piattaforme come Spotify ogni giorno contano sempre più utenti attivi nel mondo, i ricavi provenienti dai download di brani e album sono in declino. Perchè mai comprare un album al costo medio di 10 euro o una singola canzone su iTunes al costo medio di 1 euro quando con soli 10 euro al mese si può avere accesso ad un catalogo di 20 milioni di brani, avendo anche la possibilità di ascoltarli in modalità offline e su più dispositivi? Questo concetto è alla base del successo dei servizi di musica in streaming, e motivo per il quale Apple sta registrando sempre meno acquisti dal suo iTunes. Inglobando il servizio streaming Beats Music, Apple potrebbe rafforzare ulteriormente la sua posizione nel settore musicale.

Commenta

Click here to post a comment