This Day in Music

29 Aprile 1976: Springsteen come un fan scatenato …

Con Elvis mi fu chiaro che si poteva usare il potere dell’immaginazione per trasformare se stessi, per trascendere le origini e le costrizioni dalle quali provenivi…”

Springsteen si interessa alla musica grazie ad Elvis, a sette anni infatti, il 6 settembre 1956, assiste alla prima celebre esibizione di Elvis Presley all’Ed Sullivan Show, una delle trasmissioni televisive più popolari dell’epoca e ne rimase estasiato. Il programma fu visto da sessanta milioni di telespettatori con lo share record dell’82,6% e trasformò Presley in un fenomeno senza precedenti in termini di popolarità.

Ancora bambino Springsteen decise che sarebbe voluto diventare come il suo idolo e chiese ai genitori una chitarra.A Natale ottenne ne ottenne una giocattolo. Un paio di anni dopo la madre prese in affitto per Bruce uno chitarra vero, dietro la promessa che il ragazzo avrebbe preso lezioni.A tredici anni, nel 1963, comperò una chitarra acustica usata per 18 dollari, messi da parte facendo piccoli lavoretti nel quartiere. Iniziò a prendere lezioni da un suo cugino, Franck Bruno jr. detto “Frankie”, che gli insegnò i primi rudimenti: il resto è quasi leggenda.

Il 29 Aprile 1976, il mitico Bruce Springsteen si comporta come uno dei suoi fan: scavalca il muro della casa di Elvis Presley per tentare di conoscerlo. Le guardie del corpo lo allontanano in malo modo.

{youtube}rOPDhoZH91g{/youtube}

Commenta

Click here to post a comment